Le Trasmissioni in RTTY

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Le Trasmissioni in RTTY

RTTY è l’acronimo di Radio Tele Type che letteralmente significa, trasmissione via radio con telescrivente.
Per ottenere questa condizione, il segnale d’AF è modulato in AFSK (Audio Frequency Shift Keyng) con due frequenze denominate, una Mark (in genere 2.100 Hz) e l’altra Space.
Le trasmissioni dei dati, avvengono a velocità standard diverse; esse sono: 
45,45 Baud usati dai Radioamatori:
(BAUD è l’unità di misura della velocità trasmissiva dell’informazione codificata che è pari ad un bit/sec.)
 
50-56, 88-75 Baud usate da agenzie giornalistiche o commerciali:
110-300 Baud usato prevalentemente per la trasmissione in codice ASCII. (ASCII sta per American Standard Code for Information Interchange.)
Per ottenere la ricetrasmissione di questi codici le nostre apparecchiature radio sono munite d’apparati ausiliari denominati decodificatori.
Il compito del decodificatore in RTTY è quello di convertire le frequenze di Mark e Space in livelli logici di uno o di zero, rispettando le velocità di trasmissione innanzi accennate.
L’ottenimento di questi livelli logici avviene con l’utilizzo dei codici BAUDOT o ASCII
Il codice Baudot utilizza cinque Bit per ogni lettera dell’alfabeto  ed a questi vanno aggiunti altri due Bit, un Bit di Start e un Bit di Stop, per un totale di sette Bit:

Es: le lettere A, B, C, … sarebbero così codificate

A  =  0 00011 1
B  =  0 11001 1
C  =  0 01110 1

Il codice ASCII utilizza sette Bit per il carattere a questi vanno aggiunti altri tre Bit di controllo, per un totale di 10 Bit.
Il codice ASCII, a differenza del codice Baudot, è in grado di trasmettere le lettere sia in maiuscolo sia in minuscolo.

Es: le lettere A, a, B, b, … sarebbero così codificate

A =  1000001
a  =  1100001
B  =  1000010
b  =  1100010

Si può notare che le lettere maiuscole iniziano con 10 e le minuscole con 11, mentre i numeri, a differenza iniziano sempre con 01.

1       =  0110001
2       =  0110010
3       =  0110011

Come accennato, a questi sette Bit bisogna aggiungere altri 3 Bit, cio√® quello di Start, quello di parit√† e quello di Stop.Come nel codice Baudot, il Bit di Start √® uno 0, seguono i sette Bit del carattere; le lettere vengono chiuse da un Bit di parit√† e da un Bit di Stop che √®¬† sempre uno.Nei Numeri invece, vengono conteggiati il numero dei Bit che lo compongono, se questi sono in numero Pari, il Bit di parit√† sar√† 0 diversamente sar√† sempre uno. Vi √® da menzionare, infine, che esiste un altro codice ASCII chiamato esteso (codice ISO ad otto Bit), prevalentemente usato nei moderni computer's per la decodifica delle Tastiere e dei Video.Chi vuole approfondire la conoscenza di questi codici,¬† pu√≤ far riferimento a testi che trattano l‚Äôinformatica computerizzata in specie, i sistemi operativi di questi.A conclusione ricordo soltanto che le velocit√† standard¬† pi√Ļ utilizzate con i codici ASCII sono i 110 Baud ed i 300 Baud.

A¬†cura di:¬† IS√ėXIA Tony

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information