Alfabeto NATO

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Alfabeto fonetico NATO

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'alfabeto fonetico radiotelegrafico, chiamato spesso anche alfabeto fonetico NATO, venne sviluppato negli anni '50 dall'Organizzazione Internazionale dell'Aviazione Civile (ICAO) per essere comprensibile (e pronunciabile) per tutti i piloti e gli operatori dell'aviazione civile. Rimpiazzò altri alfabeti fonetici, ad esempio quello dell'esercito Statunitense ("able baker") e diverse versioni dell'alfabeto fonetico della RAF.

Viene a volte erroneamente indicato come Alfabeto fonetico internazionale, che è in realtà il nome ufficiale di un alfabeto usato in linguistica, creato alla fine del XIX secolo e costituito da segni, anche designati appositamente.

Venne adottato, con piccole modifiche dalla NATO. L'alfabeto fonetico NATO √® ampiamente utilizzato negli affari e nelle telecomunicazioni, in Europa e Nord America. √ą stato adottato dall'Unione Internazionale telecomunicazioni (ITU). Anche se √® composto da parole inglesi, le lettere codificate possono essere riconosciute facilmente da persone che parlano altre lingue.

L'alfabeto viene usato per scandire parti di un messaggio o di una segnalazione che sono critiche o difficili da riconoscere durante una comunicazione vocale. Ad esempio il messaggio "procedere alle coordinate DH98" può essere trasmesso come "procedere alle coordinate Delta-Hotel-Niner-Eight" e un Hercules C-130 che vola dritto d fronte a voi può essere descritto come "Charlie One Tree Zero a ore dodici".

L'alfabeto fonetico NATO è il seguente:

LetteraFoneticoLetteraFoneticoLetteraFonetico
A
Alpha
M
Mike
Y
Yankee
B
Bravo
N
November
Z
Zulu
C
Charlie
O
Oscar
0
Zero
D
Delta
P
Papa
1
One
E
Echo
Q
Quebec
2
Two
F
Foxtrot
R
Romeo
3
Tree
G
Golf
S
Sierra
4
Fower
H
Hotel
T
Tango
5
Fife
I
India
U
Uniform
6
Six
J
Juliet
V
Victor
7
Seven
K
Kilo
W
Whiskey
8
Eight
L
Lima
X
X-ray
9
Niner

La scrittura di alcune lettere può variare in alcune versioni pubblicate dell'alfabeto. In particolare Alpha può essere scritto come Alfa e Juliet come Juliett. Poiché questo alfabeto è pensato per essere parlato, questo non è un problema, in quanto la pronuncia rimane uguale.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information